GIARDINO LAUDATO SI’, THE LIVING CHAPEL A ROSOLINA

A Rosolina (Rovigo), all’interno del Giardino Botanico regionale di Porto Caleri, gestito da Veneto Agricoltura e parco del Delta del Po e’stata inaugurata la costruzione, sotto la direzione del noto architetto Mario Cucinella, della The Living Chapel, il secondo manufatto del progetto di Papa Francesco “Giardino Laudato si’”. Il primo si trova a Roma. Un’iniziativa voluta dai Comuni dell’area interna deltizia: oltre a Rosolina, Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Porto Viro, Porto Tolle, Taglio di Po. Questa “celebrazione” ha visto domenica 4 ottobre a Venezia un primo momento in piazza San Marco e quindi un concerto nel pomeriggio a Rosolina, all’interno del Giardino di Porto Caleri, con anche arie cantate dal tenore trevigiano Francesco Grollo per un“Concerto per l’Ecologia integrale”, accompagnato dall’Orchestra Ritmico-Sinfonica Italiana diretta dal maestro Diego Basso, nonché dai cori Art Voice Academy e Opera House. Il tutto alla presenza del Card. Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, nonché di altre autorità rappresentanti il mondo delle Istituzioni a livello locale, nazionale e internazionale. Per capire la portata di questo evento sono significative le parole del sindaco Franco Vitale: “Siamo grati al Santo Padre e al progetto Giardino Laudato si’, perché così viene altamente riconosciuto quello che da sempre per noi tutti è un patrimonio da rispettare, valorizzare e perpetrare”. Va precisato che la “Cappella Laudato si’” e’ all’interno del Giardino Botanico di Porto Caleri che, come ha sottolineato Alberto Negro Commissario straordinario dell’Agenzia regionale, “si connota come sintesi dei valori naturalistici di questa area umida unica. Così se prima era testimone di acqua e terra, da ora, grazie alla benedizione del Santo Padre, questo territorio sarà segno di acqua, terra e cielo”. Per video:
https://www.facebook.com/VenetoAgricoltura/videos/333917844559555
(ph Veniceonair e Vatican news).

Lascia una risposta