RIGASSIFICATORE GOLFO TRIESTE. NO DEL FRIULI V. GIULIA A MINISTRO AMBIENTE

Piena contrarietà al rigassificatore nel Golfo di Trieste: è quanto ha riconfermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani incontrando a Roma il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, dopo che la Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) ha recentemente dichiarato la compatibilità dell’opera. All’incontro era presente anche il commissario dell’Autorità portuale Zeno D’Agostino. “Ho ribadito al ministro – ha detto Serracchiani – quelle che sono le nostre contrarietà, nostre e di tutte le istituzioni locali, all’impianto nel Golfo di Trieste. Rispetto al parere della Commissione di VIA, siamo in grado di formulare delle controdeduzioni puntuali, dimostrando con elementi oggettivi l’incompatibilità tra il rigassificatore e le prospettive di sviluppo dei traffici portuali previste dal nuovo Piano regolatore”. “In ogni caso – ha aggiunto Serracchiani – esprimeremo la nostra contrarietà attraverso la presentazione delle controdeduzioni della Regione nell’ambito della Conferenza dei Servizi che sarà indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE). Non derogheremo dalla linea che abbiamo già più volte sostenuto in tutte le occasioni in cui la Regione è stata chiamata ad esprimersi, sulla base di una precisa delibera approvata dalla Giunta regionale e siamo pronti ad impugnare gli atti – ha concluso  – qualora le nostre ragioni non vengano tenute in considerazione”.

Lascia una risposta