PADOVA: PROGETTO “FAMIGLIE AL CENTRO”

Il Presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo ha presentato a Selvazzano , il progetto “Famiglie al centro: la forza delle reti”, laboratorio provinciale che si occupa di famiglie con figli, che si mettono in gioco per costruire legami, reti  e rispondere al bisogno di socialità. L’iniziativa è nata grazie al contributo economico dell’Assessorato ai Servizi Sociali della Regione, e di 18 comuni della provincia di Padova che hanno già aderito. “Il progetto di cui il Comune di Selvazzano è capofila – ha detto Soranzo (nella foto) – ha dimostrato negli anni quanto importante sia costruire delle reti sul territorio. Nel caso delle Buone Prassi, la risposta delle nostre comunità è stata fin da subito entusiasta, e ha prodotto come risultato un grande impegno nell’aiuto dei minori e delle famiglie in difficoltà. La Regione Veneto ha investito molto in quella che all’inizio era sembrata una sfida, anche in termini economici, ma i risultati ci hanno dato ragione e rafforzato nella convinzione che i legami familiari e tra cittadini vadano rinsaldati, per promuovere sempre più un bene comune e buone prassi destinate ad aiutare i soggetti più deboli.” Il laboratorio Buone Prassi nasce dalla volontà  di poter avviare un processo di “gemmazione” del modello di sviluppo di reti solidali di famiglie, in tutti i territori della Provincia di Padova e nelle Province venete. E’ in costante crescita la fatica delle famiglie, sulle quali la struttura della vita sociale e la precarietà del mercato del lavoro scaricano problemi che rendono complicate operazioni un tempo “naturali”: educare i figli, fare la spesa, conciliare lavoro e affetti. La famiglia denuncia quindi un malessere importante, acuito da una sensazione diffusa di isolamento rispetto al contesto sociale e vive spesso in solitudine questa fatica non sempre percepibile. Il progetto “Famiglie al centro: la forza della rete” intende occuparsi di famiglie che si mettono in gioco per costruire legami, reti e rispondere ad un loro bisogno di socialità nell’ambito della tutela minorile. Il Laboratorio si è sviluppato analogamente al lavoro di scambio di buone pratiche che ha visto protagonista l’Ulss 8 insieme ad altre Ulss del Veneto, in collaborazione con i Comuni di Abano Terme, Cervarese S. Croce, Mestrino, Rovolon, Rubano, Saccolongo, Selvazzano Dentro, Teolo, Torreglia, Cervarese S. Croce, Mestrino, Rovolon, Rubano, Saccolongo, Selvazzano Detnro, Teolo, Torreglia e Veggiano. Info: famiglieinrete@comune.selvazzano.pd.it

Lascia una risposta