CFASI FUND MANAGEMENT CHALLENGE 2017; VITTORIA DI NAPOLI, TEAM PATAVIUM SECONDO CLASSIFICATO

Conclusa la sesta edizione della Fund Management Challenge (FMC), competizione di equity fund management istituzionale dedicata agli studenti delle università italiane organizzata da CFA Society Italy (CFASI) con il sostegno economico e tecnico di CFA Institute, FactSet, UBS ETF, Hammer Partners, Aequitax SA e Kaplan-Schweser. La competizione si è svolta dal 9 febbraio al 24 maggio; il 28 giugno si terrà a Milano la cerimonia di premiazione delle tre squadre con la migliore performance. Le squadre rappresentanti di 19 università di tutta Italia ha visto la vittoria della squadra Cucurbeta dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, che ha costruito il portafoglio con il migliore rendimento. I team Patavium Investments dell’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Scienze Statistiche e Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali e Team LUISS della LUISS – Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, Dipartimento di Economia e Finanza e Dipartimento di Impresa e Management, si sono classificati rispettivamente al secondo e terzo posto. La squadra dell’Università di Padova era composta da Jacopo Boeri, Matteo Boscato, Matteo Pizzeghello (foto) e ha avuto come supervisor di Facoltà i professori Massimiliano Caporin e Cinzia Baldan. La Fund Management Challenge offre agli studenti universitari l’opportunità di gareggiare in un contesto che simula le condizioni reali tipiche dell’investimento istituzionale, permettendo ai partecipanti di sviluppare le competenze professionali individuali e di gruppo necessarie per raggiungere elevati standard di gestione. Sotto la supervisione di un docente, ogni squadra cerca di massimizzare il rendimento di un portafoglio, la cui composizione può essere modificata ogni settimana purché vengano mantenute al suo interno cinque posizioni lunghe e cinque posizioni corte equipesate. Le squadre che possono avvalersi del supporto di un gruppo di professionisti della finanza che svolgono la funzione di mentori hanno l’obbligo di spiegare le ragioni delle proprie scelte d’investimento e di impegnarsi ad applicare il codice di deontologia professionale promosso da CFA Institute, che rilascia la massima certificazione professionale in ambito finanziario internazionale. Un comitato di professionisti e un indice di qualità appositamente costruito valutano settimanalmente il lavoro degli studenti incoraggiandoli ad imparare e a migliorarsi durante tutta la competizione. CFA Society Italy (CFASI), presente in Italia dal 1999, è l’associazione senza scopo di lucro che raggruppa i professionisti che operano nel campo finanziario e che hanno scelto di condividere rigorosi standard di integrità, formazione ed eccellenza professionale. Tutti gli associati aderiscono al Code of Ethics and Standards of Professional Conduct promosso da CFA Institute. CFA Society Italy, associata a CFA Institute, offre un’ampia gamma di opportunità educative, organizzando eventi di formazione e facilitando lo scambio di informazioni e opinioni fra professionisti e promuovendo il CFA Program (Chartered Financial Analyst), il CIPM Program (Certificate in Investment Performance Measurement) ed l’Investment Foundations Program. CFASI offre alle Università due competizioni: la CFASI Fund Management Challenge e la CFA Research Challenge. www.cfasi.it/default.aspx (m.m.)

Lascia una risposta