MOSTRE. PUBBLICO MOLTO INTERESSATO AL GIAPPONESISMO A ROVIGO

Il Ponte di Ognissanti, dal 31 ottobre al 3 novembre ha condotto quasi 4.000 visitatori ad ammirare la mostra sul Giapponismo a Palazzo Roverella. Portando i visitatori ad un totale temporaneo di circa 14.000. Numeri che evidenziano, senza necessità di ulteriori sottolineature, il successo di questa nuova esposizione promossa dalla Fondazione Cariparo con il Comune di Rovigo e l’Accademia dei Concordi, e ideata e curata da Francesco Parisi.
Il successo, per molti versi persino clamoroso, del Giapponismo si riflette anche sull’eccellente andamento della mostra parallela in Palazzo Roncale: “Radiant”, esposizione di manga e “anime” del famoso autore francese, che è stata ammirata, nei medesimi tre giorni, da circa 700 persone.
Analizzando i dati sulle provenienze, risulta evidente come questo ponte abbia portato alle due mostre rodigine soprattutto un pubblico da fuori territorio, e questo nonostante un tempo non sempre dei migliori.
Se si esclude un secondo posto per i veronesi, le province da cui è principalmente giunto il pubblico delle mostre al Roverella e al Roncale sono quelle, nell’ordine, di Milano, Bologna, Roma e dalla Toscana. Visitatori quindi che per ammirare le esposizioni rodigine si sono sobbarcati ampie trasferte, elemento che conferma come Rovigo sia ormai entrata in modo forte nel ristretto novero delle “città delle grandi mostre” in Italia.Info: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, 049 8234800.Ufficio Stampa: Esseci, 049 663499;www.studioesseci.net; gestione2@studioesseci.net,

Lascia una risposta