VENEZIA. NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

Lezioni e visite condotte dai docenti cafoscarini nei Musei Civici per la 12/ma edizione della Notte della ricerca a Venezia e primo grande evento di Ca’ Foscari in presenza dall’inizio della pandemia. Venetonight 2021 – spiega una nota – è un ricco programma di laboratori, visite, incontri organizzati nel giorno in cui in tutta Europa le università e i centri di ricerca aprono le porte delle loro sedi e laboratori, fisicamente o virtualmente, per promuovere il dialogo tra mondo della ricerca e cittadini. Di seguito gli appuntamenti che coinvolgono i Musei Civici. Per partecipare è necessario prenotare nel sito di Venetonight ➽ entro il 22 settembre.
VENETIA 1600 Temi e riflessioni
Ciclo di conferenze
PALAZZO DUCALE
Chiesetta del Doge
Dalla laguna all’India, dalle spezie al turismo. L’economia di Venezia nel contesto globale dal Medioevo al Novecento è il tema del primo incontro, alle ore 17 del 24 settembre, del ciclo sulla storia e la cultura di Venezia organizzato da Università Ca’ Foscari Venezia e Fondazione Musei Civici di Venezia per i prossimi mesi, in collegamento con l’esposizione aperta a Palazzo Ducale Venetia 1600. Nascite e Rinascite. A raccontare la storia economica veneziana sarà Luciano Pezzolo, professore al Dipartimento di Studi Umanistici di Ca’ Foscari e coordinatore del ciclo di incontri, con l’introduzione di Gabriella Belli, direttore della Fondazione MUVE.Il ciclo proseguirà poi con Eugenio Burgio su Venezia e il “mondo scritto”, giovedì 14 ottobre alle 17. Nella primavera 2022 interverranno: Diego Calaon con Da Malamocco a Rivoalto: archeologia e spazi (quasi) lagunari per narrare le origini di Venezia; Stefania Portinari con Il colore di un luogo. Le metamorfosi dell’arte veneziana; Alessandra Rizzi con Dal Ducatus Veneticorum alla Municipalità contemporanea: storie di uomini e istituzioni.
Aquagranda Tour: una memoria collettiva digitale
GALLERIA INTERNAZIONALE D’ARTE MODERNA – CA’ PESARO
Dalle ore 15, due turni
Cosa ha significato l’acqua alta eccezionale del 2019 per chi l’ha vissuta in prima persona? Cosa ha mosso le persone ad aiutare l’intera comunità veneziana in un momento così drammatico? Il progetto AquaGranda, una Memoria Collettiva Digitale ha portato alla creazione di un archivio digitale unico nel suo genere, con oltre 40mila dati generosamente condivisi da chi quel 12 novembre ha vissuto in prima persona i 187 cm di acqua alta. Numerosi artisti e data-scientist internazionali in questi mesi hanno utilizzato il materiale raccolto nell’archivio per creare opere d’arte che compongono il corpo della mostra Navigare AquaGranda, una Memoria Collettiva Digitale. Foto, video e suoni sono stati usati, modificati e reinterpretati realizzando dei prodotti artistici, multimediali e in realtà aumentata. Per questa notte speciale potrete essere accompagnati dai moderatori arte e scienza di Science Gallery Venice nel cuore della memoria di AquaGranda, sperimentare le opere in AR, realtà aumentata, e consultare le memorie della nostra preziosa comunità veneziana.
DAMA LIBRE
GALLERIA INTERNAZIONALE D’ARTE MODERNA – CA’ PESARO
Dalle ore 11 alle 16
Presentazione al pubblico in anteprima dell’esposizione dell’artista Margherita Morgantin che chiude il progetto VIP = Violation of the Pauli exclusion principle SOTTO LA MONTAGNA, SOPRA LA MONTAGNA, prodotto da Xing e realizzato grazie al sostegno di Italian Council (VIII edizione 2020), programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Il titolo della mostra si riferisce a distanza alla rilevazione di un segnale energetico compatibile con la materia oscura, che impegna da anni e in diverse varianti gli esperimenti DAMA (DArk MAtter).
(ph arch.cafoscari)

Lascia una risposta