TURISMO. VIAGGIO DI PRIMAVERA TRA I 19 “CASTELLI APERTI” IN FRIULI V.GIULIA

Si rinnova l’appuntamento di primavera con Castelli Aperti FVG, l’occasione per immergersi in un viaggio indietro nel tempo, visitando le dimore che hanno segnato la storia del territorio e la sua cultura transfrontaliera: sono 19 i manieri che apriranno al pubblico nel week end del 6 e 7 aprile con due importanti novità. Il viaggio tra i castelli includerà anche i due castelli di Strassoldo, lo splendido borgo medievale perfettamente conservato a Cervignano del Friuli (Udine): il Castello di Sopra e il Castello di Sotto saranno visitabili per la prima volta nelle aree che non sono normalmente aperte al pubblico durante la mostra-mercato “Fiori, Acque e Castelli” (previsto il 13 e 14 aprile). “Castelli Aperti” nasce con l’intento di facilitare l’accesso alle testimonianze storiche rappresentate dai siti castellani e dalle altre opere fortificate della Regione. Affacciati sul golfo o posti su verdi colline, immersi in grandi parchi o al centro di città di cui erano la dimora più prestigiosa, sorgono numerosi castelli privati. Due gli appuntamenti di “Castelli Aperti” (foto diariodiviaggio.it) nell’arco dell’anno: uno in Primavera ed uno in Autunno, appuntamenti che rendono possibile la visita a castelli di proprietà privata non aperti normalmente al pubblico. L’iniziativa è rivolta al visitatore individuale che desidera scoprire alcuni dei castelli più belli della Regione, dietro i loro portoni: magnifici giardini, saloni ricchi di arte, storia e memorie d’altri tempi. Sulle antiche scale di affascinanti castelli medioevali, dove gli ospiti potranno essere accolti personalmente dai proprietari, ciceroni d’eccezione, oppure da professionali guide turistiche; per ritornare indietro nel tempo scoprendo un patrimonio storico finora nascosto. In provincia di Trieste il Castello di Muggia; in provincia di Gorizia il Castello di San Floriano del Collio, il Castello di Spessa di Capriva e Palazzo Lantieri; in provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini), Palazzo D’Attimis Maniago e il Castello di Cordovado; nella provincia di Udine saranno il Castello di Susans (Majano), Palazzo Romano (Case di Manzano), il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Rocca Bernarda (Ipplis di Premariacco), il Castello di San Pietro (Ragogna), il Castello di Arcano (Rive D’Arcano), il Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Casaforte La Brunelde (Fagagna) e il Castello di Ahrensperg (San Pietro Al Natisone). Le visite all’inizio di ogni ora; le residenze saranno aperte in entrambe le giornate, fatta eccezione per il Castello di Spessa, Rocca Bernarda, Palazzo Romano e il Palazzo d’Attimis Maniago che accoglieranno i visitatori solamente nella giornata di domenica. La prenotazione non è necessaria. (ODM)

Lascia una risposta