TURISMO. SE SI AMA LA NATUTA BIBIONE E’ IDEALE

Per le vacanze estive se amate pure la natura, Bibione fa proprio al caso vostro. La laguna, le foci del fiume Tagliamento, un sistema di canali per arrivare da Venezia a Trieste. E poi il Giardino Mediterraneo unico per la sua biodiversità, la valle da pesca di Valgrande che è sito di Importanza Comunitaria, senza dimenticare il bellissimo Parco Zoo Punta Verde.
90Una Green Destination certificata
Apparentemente, l’essere una delle prime spiagge in Italia come presenze sembrerebbe non coincidere con le necessità richieste da una natura protetta e rispettata. A Bibione, invece, le due cose convivono in estrema armonia e lo dimostrano concretamente iniziative ecertificazioni. PBibione ha un mare che vanta 25 bandiere blu. Ha la certificazione ambientale EMAS e un sistema di gestione ambientale che sovrintende a tutte le attività della cittadina. Inoltre, per tutelare alcune zone, ha acquisito dei precisi riconoscimenti. Per la Valgrande, ad esempio, che è una valle da pesca di 360 ettari dove trova sede un bosco di lecci di 150 anni, fiori e piante rare, daini, cinghiali e cavalli, è stato ottenuto il riconoscimento di Zona di Protezione Speciale e Sito di Importanza. Esplorando la natura: i percorsi
Per dividerlo con i suoi ospiti, però, la località ha creato anche dei percorsi tabellati da fare a piedi, in bicicletta o a cavallo, e un servizio guide. Un’operazione simile è stata compiuta anche aderendo al progetto transfrontaliero del Giardino Mediterraneo che ha permesso di delimitare una vasta area a est di Bibione e di mantenerla al suo stato naturale, con la vegetazione e la fauna caratteristici. Ovviamente anche qui, gli amanti della natura sono i benvenuti e possono visitarla percorrendo degli itinerari stabiliti. Alla scoperta della laguna e della Foce del Tagliamento
Ma tutta la natura di Bibione è da vivere e in primis, per bellezza e particolarità, c’è la laguna con i suoi canali, i suoi canneti, i terreni affioranti e i fiori che si tingono di viola in primavera senza dimenticare i casoni, che sono le antiche dimore dei pescatori e sono fatte di canne e legno. C’è poi la foce del fiume Tagliamento dove trovare orchidee e flora tipica delle Alpi. Attraverso la laguna passa anche l’Idrovia Litoranea Veneta, un insieme di canali che da Venezia portano a Trieste e sono ancora navigabili.
Parco Zoo Punta Verde: una gita speciale per grandi e bambini. Molto interessante è stato anche il progetto concretizzato in uno splendido parco naturalistico: il Parco Zoo Punta Verde. Qui, oltre a mostrare le varie specie animali in un ambiente naturale e curato, per gli ospiti ogni anno vengono create diverse iniziative atte a fornire una maggior conoscenza del mondo animale e incentivarne il rispetto. La vacanza al mare è particolarmente ricca di esperienze, perché fatta di tante opportunità: spiaggia, divertimento, risate, colori, rumori, ma anche di quiete, riposo e lunghi silenzi. Sembra incredibile ma panorama opposto e complementare si trova a convivere nella stessa località. Come detto la natura a Bibione occupa uno spazio considerevole, basta guardarla dall’alto per rendersi conto di quanto è verde! Molte aree, in particolare agli estemi est e ovest e le zone alle spalle del mare, sono incontaminate e tutelate da leggi specifiche che le hanno dichiarate Siti di Importanza Comunitaria. Così, inaspettatamente, per tutti coloro che amano le vacanze green, la vacanza al mare a Bibione si trasforma in una serie di esperienze da vivere a contatto con la natura. Le escursioni con la bicicletta tra i campi coltivati che disegnano i terreni pianeggianti, le risaie e le aziende agricole che producono decine di prodotti a chilometro zero; l’esperienza di lasciarsi cullare dall’acqua calma della laguna con il kayak; l’emozione di scoprire daini, cavalli bradi e le centenarie testuggini di Hermann in Valgrande; la varietà di colorate orchidee spontanee che fioriscono in aprile nella pineta verso il faro.
Bibione è anche questo: una scoperta continua, lungo tutto l’anno perché ogni stagione, ogni mese, ha le sue caratteristiche. Basterà girare con la macchina fotografica per rendersene conto. Ritrarre questi angoli di natura in modo insolito in tutte le variazioni di luce, dall’alba al tramonto quando il sole basso all’orizzonte esalta i contorni delle figure, è il modo più bello per immortalare i paesaggi insoliti di Bibione e trasmettere le sue emozioni a chi poi guarderà quelle fotografie.

Vacanza natura

Le storie della Valgrande
Le storie della Valgrande
Il cantastorie è una figura tradizionale della cultura popolare, che vaga di piazza in piazza raccontando storie, sia antiche leggende che nuovi avvenimenti. Accompagna le sue parole a degli strumenti, come la chitarra o la fisarmonica, anticamente anche la lira. Sono sempre esistiti, seppure si differenziassero nelle varie zone ed epoche: dai…

Le storie della Valgrande, oasi naturalistica a Bibione Le storie…

Le escursioni di Captain Igloo
Le escursioni di Captain Igloo
Era un afoso mezzogiorno di inizio agosto quando decisi di chiamare Captain Igloo. Composi il numero di fretta, uscita dall’ufficio e mi accorsi subito che c’era qualcosa di strano. Non rispose una voce ma un fruscio, suoni di onde e vento, qualche secondo senza parole, come se avessi chiamato naturali ad elevata biodiversità: nella Vallesina, nella Valgrande e nella foce del Tagliamento convivono molte varietà di piante. Il fiume più lungo del Friuli Venezia Giulia nasce nelle Alpi Carniche e arriva al mare proprio vicino alla località balneare che fa’ un paesaggio estremamente suggestivo ma è anche interessante per la mescolanza di fiori e di piante che spaziano da quelle tipicamente alpine alle mediterranee.
Tappa d’obbligo sono i casoni, le tradizionali dimore per la pesca (foto).
La laguna di Bibione è un susseguirsi di canali, isolotti, canneti e barene. E proprio qui una volta, durante la stagione ittica, i pescatori si trasferivano per diversi mesi abitando in capanni fatti di canne palustri e legno. Una testimonianza ineguagliabile della vita di un tempo che non c’è piu’. Poi ci sono le escursioni guidate in Valgrande e Laguna. Metti una mattina d’agosto… di vedere uno stormo di aironi rosa librarsi nel cielo azzurro, mentre tutt’ intorno la natura rigogliosa profuma intensamente di menta di fosso e rucola selvatica. Bibione propone un binomio eccezionale: mare con bandiera blu e un ventaglio di proposte naturalistiche.

Lascia una risposta