TRANSUMANZA A NORDEST. IL DESMONTEGAR

Sfilano per le vie dei paesi montani le mucche che rientrano dopo i mesi estivi trascorsi nei masi d’alpeggio. Anche per loro è finita la stagione delle vacanze e, prima di rinchiudersi nelle loro stalle per l’inverno si fanno ammirare per le strade ed a loro si fanno grandi feste. Il desmontegar, il rientro a valle delle mandrie, è uno dei riti celebrato ogni anno in molte zone della montagna a conclusione della stagione estiva. La sfilata delle mucche e delle capre ornate di fiori, con i pastori in abito tradizionale è uno spaccato di vita locale scandito dai campanacci al collo degli animali. A Cavalese, in Val di Fiemme, sono sfilate centinaia di capre la scorsa settimana; nella Valle di Primiero fino al 22 settembre e a Predazzo il 5 e 6 ottobre con il Festival del Gusto si festeggia il ritorno delle mucche; a Leuco? in Friuli, la Festa del Pastore si tiene il 29 settembre con grande ballo accanto alle mucche e alle capre; a Falcade, Bl, dal 27 al 29 settembre entra nel vivo la transumanza dai pascoli d’altura con colorata festa gastronomica; a Bressanvido il 27 settembre calano le mucche dall’Altipiano di Asiago percorrendo ben 90 chilometri, accolte con grande festa. Ad Asiago la Festa del Bestiame si tiene l’11 e il 12 ottobre per promuovere le realtà agricole con sfilata di asini, mucche, cavalli, capre e animali da cortile. Molti sono gli eventi organizzati ogni anno nel solco della tradizione in tanti altri paesi, fra stand per la degustazione di prodotti tipici, piatti locali, vini e formaggi, con mercatini, spettacoli ed esibizioni di mestieri antichi. Si tratta di esperienze uniche indimenticabili che consentono di scoprire e toccare con mano il sapore della tradizione contadina delle vallate. (foto arch.). ODM

Lascia una risposta