TRADIZIONI REMIERE: NUOVA VOGALONGA CONTRO IL MOTO ONDOSO DA GRANDI NUMERI

Numero massimo di imbarcazioni a remi 2 mila mentre i vogatori, pure dall’estero, non oltre 8 mila. Sono i numeri fissati dall’organizzazione per partecipare il 9 giugno – dopo il tradizionale colpo di cannone – alla 45/ma Vogalonga, manifestazione sportiva ludico-motoria amatoriale, non competitiva, che ha per teatro acqueo la laguna di Venezia. Il tracciato e’ di circa 30 chilometri. Possono dare il meglio della voga uomini e donne e tanche i giovani che hanno superato il sedicesimo anno di età ma pure i minori di 16 anni, purché accompagnati da chi esercita la patria potestà. Alla Vogalonga tutti i tipi di imbarcazione a remi, senza limiti di peso, misura e numero di vogatori. Le iscrizioni alla Vogalonga esclusivamente tramite il sito della manifestazione: www.vogalonga.com. Si sono aperte il primo maggio e chiuderanno il 06 giugno, come da regolamento. E’stato comunicato che il Comitato Organizzatore si riserva di chiudere le iscrizioni al raggiungimento del numero max previsto. La quota d’iscrizione è di € 22,00 per ogni persona imbarcata. Il pagamento ttamite bonifico bancario o PayPal intestati al Comitato Organizzatore Vogalonga S. Marco 951 – 30124 Venezia. Sarà possibile addebitare la quota di iscrizione su carta di credito effettuando l’iscrizione via internet direttamente dal sito www.vogalonga.com. Comitato Organizzatore Vogalonga
IBAN: IT 11 X 02008 02004 000105511537
SWIFT: UNCRITM1904. Le iscrizioni inoltrate tramite posta o fax non saranno accettate. Per il ritiro del materiale: da mercoledì 29 maggio a giovedì 06 giugno (esclusa domenica 02 giugno) dalle ore 9:30 alle ore 12:30. Venerdì 07 e sabato 08 giugno l’ufficio sarà aperto fino alle 18:00.L’ufficio Vogalonga è situato presso la Pescheria Vecchia di Rialto, San Polo 342 (tel. +39 338 7011864). La partenza della “45° VOGALONGA 2019” è fissata per le ore 9:00 quando, dopo il tituale maromaro dell’alzaremi, sarà dato il via acustico. Tutte le imbarcazioni dovranno radunarsi nel Canale della Giudecca a partire dalle 08:30 e disporsi in posizione arretrata rispetto alla Punta della Dogana, secondo le indicazioni dei Commissari Tecnici del Servizio d’Ordine che faranno allineare prima le barche più veloci, a cominciare da quelle di canottaggio e poi quelle con minor numero di vogatori o comunque più lente. La Vogalonga si corre sul seguente percorso: bacino di San Marco, canale delle Navi, canale della Bissa, canale Passaora, canale Crevan, Burano, Mazzorbo, canale S. Giacomo, canale Scomenzera, canale Bisatto, Murano, canale di Tessera, rio di Cannaregio, Canal Grande, Rialto, Punta della Salute. L’arrivo è situato alla fine del Canal Grande, all’altezza della Basilica della Salute, dove saranno distribuite le medaglie e gli attestati di partecipazione dagli appositi pontili. Non appena ritirato il premio, le imbarcazioni dovranno lasciare libero lo spazio acqueo per gli altri equipaggi che sopraggiungono ai pontili. I numeri d’ordine che saranno consegnati all’atto dell’iscrizione sono stampati su pettorali che dovranno essere indossati dal vogatore di prora o comunque in posizione visibile in modo da facilitare la verifica ai punti di controllo e l’identificazione dei membri dell’equipaggio all’arrivo. Per i premi di partecipazione va precisato che la Vogalonga non è manifestazione competitiva e pertanto non c’e’ una graduatoria dell’arrivo. A ciascun vogatore che avrà tagliato il traguardo saranno consegnati un diploma di partecipazione e una medaglia ricordo. Gli organizzatori si riservano di mettere in palio fra quei partecipanti che avranno completato il percorso, una o più imbarcazioni ed altri premi eventualmente offerti da enti pubblici e privati, che saranno assegnati per sorteggio entro il successivo mese di ottobre, per il ritiro dei quali dovrà essere esibito il tagliando numerato che viene consegnato allegato alla copia del modulo di iscrizione. Gli equipaggi dovranno evitare di attraversare il percorso delle altre imbarcazioni, evitando l’accavallamento di remi ed eventuali altre azioni che possano arrecare danno ai partecipanti. Inoltre è severamente vietato alle imbarcazioni di operare qualsiasi variante al percorso stabilito e convenientemente indicato dalla segnaletica disposta dal Comitato Organizzatore. Punti di controllo saranno istituiti lungo il percorso a Burano ed in Rio di Cannaregio. Il comportamento morale e sportivo dei partecipanti è soggetto alla verifica e al giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore fin dal momento della presentazione delle domande di iscrizione e le sanzioni saranno applicate in caso di comportamento ritenuto scorretto. Sono esclusi dal sorteggio dei premi equipaggi e imbarcazioni che ostentino scritte e insegne pubblicitarie. Si richiede alle imbarcazioni di voga all’inglese di dotarsi di idonei mezzi (pagaie) per poter manovrare l’imbarcazione nei passaggi stretti. Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità per gli incidenti che dovessero accadere ai partecipanti o che fossero dai medesimi provocati a persone o a cose durante la manifestazione. Gli equipaggi e le imbarcazioni possono contare su servizi di assistenza durante la manifestazione fino alle ore 15.00.
I partecipanti, con l’atto di iscrizione, concedono il loro consenso ex art. 23 D. LGS. n. 196/03 e Regolamento UE 2016/679 “GDPR” all’utilizzo da parte del Comitato Organizzatore dei dati personali propri e degli altri componenti degli equipaggi che inseriranno; dichiarano di aver letto e di accettare il presente regolamento e di possedere capacità fisiche e cognitive idonee alla manifestazione. Per contatti: info@vogalonga.com . (foto manifesto manifestazione il cui concorso e’stato vinto da un tirolese).

Lascia una risposta