SALONE DELL’ARREDO A FIERA PADOVA

Domenica 14 ottobre ultimo giorno per visitare in Fiera di Padova Casa su misura, il Salone dell’abitare più grande del NordEst, con 400 aziende espositrici in padiglioni e in concomitanza la mostra Padova Sposi e il Padova Pizza Festival. Divisa in due parti (Interior e Edilizia), Casa su misura offre moltissime curiosità e alcune novità anche assolute provenienti in gran parte dal Triveneto, come il sistema di climatizzazione friulano che non fa uso di tubazioni e si rifà al concetto dell’Ipocausto dell’antica Roma. Tra le particolarità di questa 27^ edizione le nanotecnologie per rigenerare i mobili. In cucina sbarcano le nanotecnologie, consentendo la nascita di materiali come il Fenix, realizzato con Nanoparticelle e resine acriliche di ultima generazione, capaci di “rigenerarsi”. Poi ci soo i mobili in plexiglass che “mangiano” foglie, erba e tessuti. In tavoli e sedie di plexiglass riciclato sono stati inglobati tessuti cangianti o foglie secche, fiori di barena o fili d’erba o sezioni di legno, per creare arredi assolutamente unici e dalla luce del tutto particolare. Meritano attezione i pavimenti drenanti da esterno. Nuovissimi i pavimenti drenanti da esterno (spessore 2 centimetri) da posare sull’erba o sulla ghiaia nei formati 60×120, 30×120, 75×75 ecc. per portate fino a 1.440 kg.; proposti assieme ai rivestimenti in Cotto d’Este realizzati con Kerlite, gres rinforzato e sottile (da 3 a 5 millimetri nei formati 1×3 metri) adatto per ristrutturazioni di pareti e pavimenti. Sulle visite indesiderate dei ladri vanno segnalate le impronte digitali per aprire la porta di casa che non si accontentano della blindatura, ma sono arricchite di luci a led, dotazione domotica, apertura di massima sicurezza con impronta digitale; ma anche con telecomando e con estetica. Dopo esserne stati anticipatori, i progettisti dei Mobili Toson propongono cucine e arredi vintage, realizzati con vecchi legni di recupero abbinati a ferro e lavorati con procedure industriali. Il materiale vivo e povero orientato all’Industrial Design diventa un prodotto finito elegante che si presta alla personalizzazione: per questo le proposte “vestono” gli ambienti a 360° comprendendo pareti in legno, infissi. Poi, lavabi di ultima generazione, non più in resina, ma in marmi naturali e in terrazzo veneziano.
Altra novità + il tavolo rotante che diventa biliardo. Quando in salotto non si ha spazio e non si vuol rinunciare al divertimento, da Cittadella arriva la proposta del tavolo che diventa tavolo da biliardo. Basta una semplice pressione della mano e il piano ruota. Altra proposta-suggerimento è che quando non si può proprio aumentare la cubatura di casa e si ha l’esigenza di avere un riparo esterno, una soluzione viene dalle tende trasparenti motorizzate e resistenti alla pressione e alla grandine, che permettono di chiudere una struttura mobile. Xhe dire delle cascate d’acqua da appartamento. Le cascate d’acqua dentro casa non sono esclusiva delle ville hollywoodiane. Si possono realizzare in diverse misure; con o senza luci; così come la novità 2019 dei piccoli acquari luminosi dalle forme curiose o i laghetti da giardino dotati di effetto nebbia. Per la cucina c’è la cappa che aspira dal basso. Come non apprezzare la cappa aspirante che non si trova più posizionata sopra i fornelli, ma in mezzo ad essi? E la lussuosa cucina che con i suoi piani di lavoro ribassati pare più un mobile da salotto? Nuova la pittura decorativa che alcuni artigiani padovani si sono inventati, utilizzando tecniche anche suggerite dai clienti, per realizzare pareti e pavimenti decisamente personalizzati. Dall’India ci sono i mobili realizzati in essenze di Mango, Palissandro, Acacia. In stile moderno indiano, ma anche di vecchia fattura. Che dire degli armadi inclinati per mansarde. Se la camera da letto è mansardata, allora lo diventa anche l’armadio, che nasce già inclinato. Brook, nuova lampada stile Brooklyn. Oltre alle varie proposte di arredo delle ditte Dall’Agnese, Birex, cucine Zecchinon, lo studio di progettazione che si occupa anche di illuminotecnica presenta Brook, una nuova lampada di propria ideazione lunga 3 metri che con le sue barre metalliche ricorda il ponte di Brooklyn. Ma l’esposizione riserva tantissime altre sorprese per tutti gli ambienti domestici: dall’ampia vasca Jacuzzi per un idromassaggio di lusso al costo di 19.000 euro ai tronchi grezzi che diventano tavoli da salotto, dai terrazzi alla veneziana rivisitati in chiave moderna alle cabine armadio personalizzabili, dalla resina ecologica applicabile alle piastrelle dei bagni per dare nuovi effetti luminosi e artistici ai profumi d’ambiente e per la lavatrice. E ancora possibilità di progettare casa entrando con la realtà virtuale nella mappa del nuovo ambiente, e proposte per il verde pensile sulla terrazza di casa.

Lascia una risposta