TURISMO. RIEVOCAZIONE STORICA A PALMANOVA CON MILLE COMPARSE IN ABITI STORICI

Oltre mille rievocatori secenteschi, 42 gruppi storici, 12 Paesi europei a Palmanova, la città stellata costruita dai veneziani a difesa dei confini orientalie riconosciuta patrimonio dell’Unesco. La presentazione dell’edizione 2018 a Udine con autorità del Friuli V.G. e organizzatori. La data è dal 31 agosto a domenica 2 settembre: si tratta della rievocazione storica A.D. 1615 Palma alle Armi tra battaglie e duelli, soldati e popolani, giochi, arti, mestieri e vita di campo. E’ la rievocazione storica italiana con il più alto numero di partecipanti in abito storico. Il primo fine settimana di settembre (31 agosto, 1 e 2 settembre) andrà in scena la storia della fortezza, tra picchieri, moschettieri, soldati e popolo, nei giorni febbrili delle Guerra Gradiscane contro gli Asburgo. Nel 1615 le milizie di tutta Europa vissero nella fortezza l’attesa dei primi colpi di cannone prima di calare su Gradisca. La vita del ‘600 tornerà ad animare le vie di Palmanova, tra manovre militari e sfide, battaglie in campo aperto, scaramucce sulle della città, tornei e giochi rinascimentali. Con rigore filologico sarà allestito il più grande accampamento delle milizie nella storia delle Rievocazioni Rinascimentali in Italia. (foto Turismo Fvg e Mess.Veneto Ud). L’area tra il bastione Garzoni e la cortina di Porta Cividale ospiterà 300 tende da campo e il mercato storico con i manufatti di armaioli, sarti, calzolari e artigiani di ogni sorta, rispettando le usanze e i modi di vivere del tempo. Un meeting interculturale di portata internazionale volto a sviluppare la cooperazione e lo scambio culturale. Da quest’anno i principali eventi si svolgeranno attorno a Porta Cividale, sia esternamente alla città che nell’accampamento delle milizie appena dentro la Porta. Vanno ricordati poi i mercatini storici lungo i Borghi, i Zoghi de Palma, intrattenimenti e giochi nella storia, in Piazza Grande e lungo le vie della città, la Quintana a cavallo, Palio della Rotella e sbandieratori, divertimenti in abito storico. La Gallerie venete di contromina saranno accessibili sabato 1 e domenica 2 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.30, oltre ad essere incluse nelle visite guidate. Poi, visite guidate ai camminamenti tracciati sulle fortificazioni e alle gallerie. Visitabile infine il Museo della Grande Guerra e della Fortezza di Palmanova, sopra Porta Cividale. La scorsa edizione dell’evento turistico ha registrato 20 mila persone. Info: comune Palmanova.

Lascia una risposta