PRESIDENTE CINA IN ITALIA. AL QUIRINALE FIRMA GEMELLAGGIO VERONA-HANGZHOU

Il primo gemellaggio tra Verona e una città cinese sarà siglato all’interno di una due giorni ricca di eventi e appuntamenti istituzionali organizzati in occasione della visita ufficiale in Italia del presidente cinese, che si terrà il 22 e 23 marzo. A dare il via alle celebrazioni, l’incontro tra i presidenti Xi Jinping (foto) e Sergio Mattarella al Quirinale, venerdì mattina durante un colloquio a porte chiuse al quale parteciperà anche il sindaco Federico Sboarina. Dopo la visita istituzionale tra i due capi di stato, prenderà il via il Forum Culturale Italia-Cina, a Palazzo Barberini, con gli interventi dei ministri Alberto Bonisoli, Gian Marco Centinaio e, per la Cina, Luo Shugang. A partire dalle ore 15 verranno firmati prima una serie di accordi bilaterali, in tema di arte, spettacolo, turismo, moda e design, per arrivare poi alla firma del gemellaggio, sottoscritto per Verona dal sindaco Sboarina. Sabato sarà il turno del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che, a Villa Madama, riceverà il presidente Xi Jinping. “Sarà un momento storico per la nostra città – ha detto il sindaco Sboarina -. Dopo 59 anni dal primo gemellaggio con Monaco, sottoscriveremo il primo patto ufficiale con la Cina, un partner importante dal punto di vista economico, commerciale, turistico e culturale. Questo accordo aprirà numerose prospettive future, che ci permetteranno di valorizzare il nostro territorio e le eccellenze veronesi. Diverse realtà, sia economiche che culturali, proprio in vista del gemellaggio, hanno già manifestato il loro interesse a riguardo. Sono certo che le firme di venerdì daranno il via a collaborazioni strategiche vantaggiose non solo per le nostre due città, ma anche per entrambi i Paesi”.

Lascia una risposta