OCCHIALI. CONTRATTO LICENZA 2016 TRA PADOVANA SAFILO E GIVANCHY

Il gruppo padovano Safilo ha approvato un accordo di licenza per le collezioni di occhiali da sole e vista di Givenchy. Il contratto andrà in vigore da gennaio 2016 fino al 31 dicembre 2021. Le parti hanno convenuto di lasciare aperta la strada di un possibile rinnovo. Secondo gli analisti di Kepler Cheuvreux  e pubblicato da MF,  il fatturato generato da tale accordo può essere pari a 20/25 milioni di euro. Comunque resta ancora da risolvere il problema di sostituire l’importante accordo di licenza con Gucci dal 2017, hanno segnalato gli stessi analisti. “In attesa di ulteriori dettagli su questo deal al fine di comprendere il valore potenziale del nuovo business, non ci assumiamo un grande impatto sui numeri 2016 di Safilo”, hanno aggiunto gli analisti di Banca Imi. “L’accordo è un segno positivo sulla capacità di Safilo di rimanere attraente all’interno del segmento premium di fascia alta”, così  si è espresso l’amministratore delegato di Safilo Luisa Delgado; ha aggiunto inoltre che il suo gruppo è orgoglioso di questa “nuova collaborazione e della fiducia accordataci. La moderna creatività di Givenchy ci ispirerà con il proprio potenziale a creare occhiali distintivi e di alta qualità”. Piena soddisfazione anche di Philippe Fortunato, ad di Givenchy; egli ha precisato che “l’occhiale è una categoria strategica per Givenchy. Siamo lieti di poter contare su Safilo come nostro partner strategico, che offre capacità uniche integrate end-to-end, dimostrando di garantire prodotti di qualità e una distribuzione globale, con una visione del brand a lungo termine”. Come pubblicato da MF , l’azione Safilo strappa in borsa al momento un +3,5% a 13,90 euro in attesa dei conti 2014 che verranno resi noti dopo la chiusura del mercato. Se Banca Imi e Banca Akros hanno confermato giudizi positivi sul titolo in vista dei risultati: buy e target price a 13,72 e buy e target price a 14,70 euro, rispettivamente, Mediobanca e Securities e Kepler Cheuvreux sono decisamente più caute: underperform e target price a 10 euro e reduce e target price a 10 euro.

 

 

 

 

 

 

 

.

Lascia una risposta