MOSTRE. ALL’ACCADEMIA IL MONDO ROVESCIATO DI GEORG BASELIZT

Dall’8 maggio all’8 settembre le Gallerie dell’Accademia inaugurano Baselitz-Academy, un’importante retrospettiva del rinomato artista tedesco Georg Baselitz, la prima dedicata a un artista vivente. La mostra è Evento Collaterale della 58^/ma Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. L’esposizione, a cura del Prof. Kosme de Barañano, intende ripercorrere tutti i periodi e gli snodi cruciali dei sessant’anni di straordinaria carriera dell’artista attraverso dipinti, disegni, grafiche e sculture. Caratteristica peculiare della mostra e’una serie di lavori raramente esposti che esplorano il rapporto di Baselitz con l’Italia e la tradizione accademica. Georg Baselitz ha dichiarato: “sono felice di essere stato invitato a presentare il mio lavoro all’Accademia a Venezia. Conosco bene la città e il museo da tempo ed è un piacere lavorare con Kosme de Barañano ad un progetto fortemente originale.”
Kosme de Barañano, curatore della mostra, ha commentato: “Georg Baselitz è uno degli artisti più significativi della seconda parte del XX secolo e affronta il grande tema della pittura non riducendola alla sua essenza ma piuttosto attaccandone la convenzione. Siamo entusiasti di collaborare di nuovo insieme. Baselitz ha uno stretto legame con l’Italia, l’ha visitata spesso in passato e vi ha stabilito uno studio da diverso tempo. La mostra rifletterà l’influsso che l’Italia ha avuto sul suo lavoro attraverso gli anni”. Paola Marini, già direttore delle Gallerie dell’Accademia, ha affermato: “dopo il successo della mostra di Philip Guston nel 2017, siamo lieti di proseguire il percorso presentando il lavoro di un maestro contemporaneo, Georg Baselitz, la cui opera è stata profondamente influenzata dall’incontro con la storia dell’arte italiana presente nelle Gallerie”. Giovanni Panebianco, Segretario Generale del MiBAC e Direttore delle Gallerie dell’Accademia, ha dichiarato: “Questo evento è un segno tangibile dell’impegno volto ad affermare il ruolo centrale delle Gallerie dell’Accademia, non solo in riferimento alla illustre tradizione pittorica veneta, ma anche aprendo alle esperienze più significative della contemporaneità internazionale. Con questo spirito abbiamo scelto di dedicare una mostra a Georg Baselitz, artista vivente tra i più innovativi degli ultimi cinquant’anni.” La mostra, sostenuta da Gagosian, sarà corredata da un catalogo illustrato. Baselitz è nato a Deutschbaselitz in Sassonia nel 1938 e vive tra Germania, Austria, Svizzera e l’Italia. Tra le sue numerose esposizioni internazionali si ricordano le importanti mostre alla Fondazione Beyeler e al Kunstmuseum a Basilea.(foto opera il mondo rovesciato).

Lascia una risposta