MOBILITA’ SOSTENIBILE. 4 AEROPORTI DANNO VITA A “URBAN BLU”

“Urban Blue”(UR) e’ un progetto leader di mobilità sostenibile che prevede la costituzione di una società partecipata da Aeroporti di Roma, Aeroporto di Venezia, Aeroports de la Cote d’Azur e Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna per lo sviluppo delle infrastrutture di mobilità aerea urbana a livello internazionale. La società – e’scritto in una nota – si occuperà di studiare, progettare, costruire e gestire le infrastrutture – anche conosciute come vertiporti – indispensabili per permettere ai velivoli elettrici a decollo verticale (e-VTOL) di collegare gli aeroporti con i centri abitati e favorire la mobilità intra-city, favorendo il decongestionamento del traffico nei centri urbani.La società e’ aperta a nuovi partner industriali, tecnologici e finanziari per la progressiva espansione dell’UAM in diverse area geografiche e presto in Italia e Francia. La UAM rappresenta una delle forme di mobilità innovativa e sostenibile più promettenti per i prossimi anni. Il potenziale del settore è in forte crescita, con un valore di mercato per l’Europa stimabile in oltre 4,0 miliardi di euro al 2030. La crescente accettazione pubblica di tale tecnologia, i progressi tecnologici ed i cambiamenti di regolamentazione in corso stanno accrescendo l’interesse degli investitori nel settore.(ph arch. si viaggia.it).

Lascia una risposta