LE STARTUP TRENTINE A SMAU BERLINO (DAL MEDICALE ALLE ENERGIE RINNOVABILI)

L’innovazione “made in Trentino” è impegnata a Berlino, in occasione dell’evento SMAU, punto di riferimento internazionale per l’innovazione e le tecnologie digitali. Quattro le startup che rappresentno il sistema trentino, accompagnate dallo staff di Trentino Sviluppo: Chino.io e Monokee, specializzate nella protezione dati, Windcity con il suo sistema di minieolico per venti variabili e contesti urbani e Medicaltech per il monitoraggio cardiaco. Queste giovani imprese fanno parte delle 40 selezionate per prendere parte a Smau|Italy RestartsUp in Berlin promosso da ICE (Italian Trade & Investment Agency) e Smau, che si sviluppa con una serie di appuntamenti istituzionali e di business per creare nuove partnership tecnologiche e commerciali tra Italia e Germania. Imprese, investitori e innovatori italiani e tedeschi stanno lavorando insieme a 5 tavoli di confronto, Industria 4.0, Fashion&Design, FinTech&InsurTech, Smart City e al Life Science, che offriranno occasioni di incontro tra i diversi attori dell’innovazione al fine di creare nuove opportunità di collaborazione. Il contesto tedesco è strategico per il sistema trentino che ha scelto di partecipare all’iniziativa con convinzione come ha detto Nicola Polito, direttore operativo di Trentino Sviluppo: “siamo presenti a SMAU Berlino per tre ragioni. In primo luogo è per noi l’occasione per condividere con tanti partner e potenziali investitori il modello di innovazione e trasferimento tecnologico avanzato creato in Trentino ed in particolare nei due Poli specialistici dedicati alla meccatronica, alla green economy & sport tech. A Berlino presentiamo startup che rappresentano tre settori strategici: energie rinnovabili, sicurezza digitale e telemedicina. Sono aziende che hanno investito molto in innovazione ed hanno trovato nei nostri incubatori d’impresa un terreno fertile di collaborazione con gli enti di ricerca locali. In secondo luogo – ha proseguito – a SMAU ci presentiamo agli investitori per possibili iniziative d’impresa da parte di aziende tedesche, che possono trovare nel Trentino la porta naturale verso l’Italia. Infine andiamo a Berlino per raccogliere spunti, come fatto a inizio maggio a Londra, per imparare dalle migliori esperienze europee come far crescere i nostri poli tecnologici”. La delegazione trentina ha già partecipato all’incontro con l’Ambasciatore italiano Pietro Benassi insieme ai rappresentanti istituzionali delle regioni coinvolte e ad altri imprenditori e referenti di incubatori e acceleratori d’impresa. A Palazzo Italia, è dedicata alle tavole rotonde di approfondimento e alle presentazioni delle diverse nuove imprese presenti. Trentino Sviluppo, nella persona del direttore dell’area attrazione Michele Maistri. Infine la trasferta si conclude con una visita agli incubatori e acceleratori di impresa dell’ecosistema berlinese dell’innovazione (tra cui Axel Springer Porsche Accelerator, Einstein Center, GTEC – presso gli spazi di Wework e Silicon Allee).

Lascia una risposta