#IORESTOACASA. CAMPAGNA “DOLOMITIESMUSEM” FATTO RISCOPRIRE ATTRAVERSO I CANALI DIGITALI PATRIMONIO UNESCO

#iorestoacasa, Dolomiti UNESCO un Patrimonio che moltiplica la capacità di coinvolgere. “Questo progetto è nato prima dell’emergenza coronavirus, ma è riuscito ad offrire una bellissima risposta alla campagna #iorestoacasa promossa dal MIBACT. Il valore dell’iniziativa e la qualità dei contributi hanno portato – come e’detto in una nota – questa campagna ad essere elencata tra le le iniziative online dell’International Council of Museums (ICOM) – sezione Italia.”, così il presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO Mario Tonina dopo la conclusione della campagna social #DolomitesMuseum. Da Carnevale a Pasqua i musei delle Dolomiti UNESCO, coordinati dalla Fondazione, sono riusciti a far scoprire o riscoprire il Patrimonio Mondiale attraverso i canali digitali: ne sono emerse 7 mappe tematiche con più di 300 storie e 500 risorse digitali. A cura di #DolomitesMuseum la prima mostra virtuale Dolomiti UNESCO.“Questa è la prova – sottolinea il presidente della Fondazione Tonina – che mettersi in rete attraverso il digitale moltiplica non solo la visibilità dei musei, ma anche la loro capacità di coinvolgere i visitatori online e di partecipare, assieme ad altre realtà culturali, alla narrazione del patrimonio dolomitico”.
Oltre ai musei, enti culturali e parchi naturali che condividono il Patrimonio Mondiale UNESCO – per un totale di 30 istituzioni – hanno partecipato al racconto diffuso anche molti utenti della rete che hanno condiviso le proprie testimonianze sui temi della campagna. Il racconto inizia sui canali social dei musei dolomitici e della Fondazione Dolomiti UNESCO per poi venire riproposto dal museo virtuale DOLOM.IT all’interno di gallerie tematiche e mappe interattive, che raccolgono tutti i contributi. Da fotografie e immagini d’epoca a brevi video che mostrano gli oggetti dei musei in funzione, da testimonianze contemporanee degli abitanti delle Dolomiti fino a suggerimenti di itinerari che ci raccontano come il patrimonio sia diffuso sul territorio: la varietà dei contenuti e delle proposte (sette tappe) che la campagna #DolomitesMuseum è ricchisima e testimonia la grande vivacità della comunità museale dolomitica.
(ph Dolomoti/Prov.Trento).

Lascia una risposta