FIERE. ALLA “CAMPIONARIA” PADOVA IL DECALOGO DELLE ECCELLENZE

L’edizione 2018 della Campionaria di Padova (in programmma fino al 20 maggio) si caratterizza per 10 punti cardine che hanno al loro interno delle eccellenze: Automotive ed Elettrico con 30mila mq comprendenti il padiglione 8 e la galleria 7/8 più le aree esterne adiacenti compreso un circuito per Test Drive di bici, moto e scooter elettrici. Oltre alle auto e ai veicoli commerciali di ultimissima generazione vi sono proposte dell’usato sicuro (a km 0 e con modelli aziendali) e accanto la 2^ edizione di Electric Mobility Show, esposizione di auto, moto, ciclomotori e biciclette alimentati ad energia elettrica, con incontri quotidiani tra esperti e la presenza del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova che illustra alcuni suoi prototipi e motori elettrici industrializzati da grandi marchi. Poi, il Salone dei sapori e del turismo enogastronomico, ospite al padiglione 7 con la possibilità di assaggiare e acquistare moltissime tipicità provenienti da Sicilia, Puglia, Calabria, Basilicata, Campania, Lazio, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Liguria, Veneto e da alcune fattorie biologiche delle provincie di Salerno, Grosseto, Padova e della Slovacchia aderenti alla Rete Wigwam, più presentazioni di anteprime di prodotti da forno salutistici e cibi per chi soffre di allergie. Nel Salone 600 mq sono riservati ai prodotti, ai corsi di cucina e danza e agli spettacoli di Taranta della Puglia – regione dell’anno in Campionaria. Nello stesso padiglione anche le offerte turistiche di Croazia, Marche, Sardegna, Seychelles, Sicilia (foto), Toscana, Trentino, Veneto e una rassegna verde delle piante tipiche delle regioni presenti nel Salone dei sapori. A seguire, il Villaggio dei bambini, ovvero il padiglione 5 suddiviso tra il divertimento, i giochi istruttivi e il contatto con animali, natura e sana alimentazione. Qui su 8mila mq ci sarà il più grande Luna Park al coperto del Veneto con 20 attrazioni per grandi e piccoli e la prima esposizione in una fiera del Museo Storico della Giostra e dello spettacolo popolare di Bergantino (Rovigo), il principale museo sul tema in Europa, che spiega come il divertimento popolare di strada abbia attraversato i secoli partendo dai saltimbanchi per arrivare ai colossali Amusement Parks che spesso nel mondo sono realizzati da famiglie italiane. Cani e cavalli sono protagonisti di un’area di prove dove anche il pubblico e i bambini potranno confrontarsi, e sono previste passeggiate cittadine – per 18 amazzoni con altrettanti cavalli e per cani e padroni. E ancora laboratori e orti in casa realizzati dai bambini grazie alla partecipazione delle Fattorie Didattiche della Regione Veneto in collaborazione con Cia, Coldiretti e Confagricoltura e con l’agronomo Emilio Bertoncini. Da visitare inoltre le Idee da abitare, con i padiglioni 2 -3 -4- dedicati all’arredamento, all’edilizia, agli elettrodomestici e ai prodotti “introvabili”. o le botteghe degli artigiani che al padiglione 1 mettono assieme abbigliamento, accessori, articoli per la casa e per la cura della persona, prodotti per il benessere ed il Salone della Bellezza cioè articoli e attrezzature per acconciatori, truccatori e centri estetica. Infine, Musica e divertimento per giovani al padiglione 14 curato da Radio Company e l’aiuto di Easy Coop, con spettacoli tutti i giorni: dal Contest internazionale di Hip Hop con i campioni al Raggaeton, dalla Breakdance alla scuola di Hip Hop, dalle gare di videogames alla Finale regionale di Miss Mondo e alla Tappa di Miss Italia; con partecipazioni di influencer e seguitissimi protagonisti della galassia dei Social Network. La Grande Guerra. Al padiglione 15 si illustra il passaggio della prima guerra mondiale sul territorio padovano e com’è stata raccontata sui media nazionali: mezzi, foto, documenti e reperti della guerra sono portati da Esercito Italiano, Carabinieri, Comune di Padova, Comune di Asiago, Croce Verde di Padova, 11 associazioni, 3 musei, 3 industrie e un forte militare. Spiccano la copia di un triplano Fokker rosso come quello del Barone Rosso, il bus didattico sulla Grande Guerra, ciclo- barella e basto da soma per il recupero dei feriti a dorso di mulo, la mostra di copertine di riviste del 1918 (anche le celebri illustrazioni del vicentino Achille Beltrame), prime pagine e foto; i reperti dei soldati italiani e austriaci trovati in cent’anni dai recuperanti sull’Altopiano di Asiago. E il sesto Inventor Show- fiera itinerante delle invenzioni. Ritorna al padiglione 15 l’atteso appuntamento con le curiose idee di un centinaio di inventori provenienti da tutta Italia: prototipi utili o semplicemente bizzarri, invenzioni in alcuni casi già industrializzate. Da ricordare il Centenario della Campionaria. Nella serra allestita nel viale centrale della Fiera di Padova dove ora sorge il Giardino Italia, è posto il cuore simbolico della manifestazione: la rappresentazione per immagini del pre- centenario della Fiera di Padova, raccontato nei suoi passaggi salienti di questi 99 anni. Info: http://campionaria.it/

Lascia una risposta