FESTA DI SANT’ANTONIO. IN CORSO LA TREDICINA

E’ in corso a Padova il periodo della Tredicina per onorare S.Antonio che e’ patrono della citta’veneta; tra i fedeli anche le comunita’rom. Gia’ c’e” stato il Pellegrinaggio dei Seminari della Diocesi di Padova, seguito da quello degli Istituti di Vita Consacrata, accompagnato da Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna per la seconda volta presente alla Tredicina. Poi, la volta della cerimonia di premiazione del 45/mo Premio Naz.le della Bontà dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio, sul sagrato della Basilica. Nell’area antoniana il clima è quello dell’attesa nella frenesia dei preparativi da parte dei frati così come nell’affluenza crescente dei pellegrini. Ognuno porta con se la propria storia di devozione. Mille e mille storie che si incontrano in questi giorni, a testimonianza del carisma che Frate Antonio esercita sulla gente: un Santo che di frequenta, come un Amico. Affetto e devozione testimoniati dal crescente afflusso di pellegrini sia alla Tomba che alle Reliquie: in questi giorni della Tredicina, presenti e in aumento i pellegrini polacchi, tradizionalmente legati a Sant’Antonio – i pellegrini provenienti dalla Francia, e dai Paesi europei, compresi i paesi Nordici (Svezia, Norvegia, Danimarca) così come da molti paesi del mondo: dalla Colombia, dal Brasile e Argentina, dall’India, dalle Filippine, dallo Sri Lanka, dagli Stati Uniti, dal Canada, dalla Russia, dall’Ucraina e dal Vietnam. Qualche dato resi noti dai frati. Ad es. giovedì 30 maggio, sono stati 2.960 i passaggi dinanzi alla Reliquie (in aumento dai dati registrati lo stesso giorno dello scorso anno, pari a 2.205 passaggi). Il 31 maggio s’e’ aperto il consueto programma di celebrazione del Pellegrinaggio dei Seminari della Diocesi di Padova. Il 31/6 c’e’ stata la Solenne chiusura del mese mariano con il Santo Rosario Antoniano, la Processione “aux flambeaux”. Il primo giugmo il Pellegrinaggio degli Istituti di Vita consacrata accompagnato da
Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, per la seconda volta presente alla Tredicina
Domenica 2 giugno Santa Messa solenne per il «Premio della Bontà» presieduta da Fabio Dal Cin, Delegato pontificio per la Basilica di Sant’Antonio. Altri vescovi celebrano messe in tal periodo in onore di S.Antonio, tra questi il Patriarca di Venezia Francesco Moraglia il quale e’ il presidente della Conferenza dei presuli del nordest. Pur seguendo il consueto programma liturgico-devozionale, la Tredicina di preparazione alla festa del Santo si arricchisce quest’anno di alcune novità.
Per ogni giorno di Tredicina padre Mario Conte, frate della Basilica del Santo e direttore editoriale del Messenger of Saint Anthony, presenta 13 video-meditazioni intitolate “Il Santo dei Miracoli – Ieri, oggi, sempre”. Storie che sarebbero potute capitare ad ognuno di noi. Sono storie vere, raccontate ai frati da coloro che le hanno vissute. Da segnalare che e’ già iniziato ad intensificarsi durante questi gg. di vigilia l’afflusso di pellegrini in Basilica che si dirigono alla Tomba del Santo, per compiere il gesto del pellegrino, si accostano alle Reliquie, seguono le celebrazioni. Uno dei dati che consente il monitoraggio, anche se parziale, dell’afflusso è il contapersone apposto al termine del corridoio delle Reliquie unitamente al registro nella Cappella del Tesoro dove vengono regolarmente registrati i gruppi di pellegrini e le loro provenienze. La lettura di questo dato, seppur parziale poiché non conteggia quanti si rechino solo alla Cappella dell’Arca o solamente seguano le celebrazioni oppure entrino nel Santuario anche per una breve visita, ci restituisce tuttavia una significativa mappa dei Paesi di tutto il mondo che venerano il Santo. Nella giornata del 27 maggio scorso sono state conteggiate alle Reliquie 2.904 persone con gruppi provenienti da Francia, Spagna, Svezia e Norvegia, Olanda, Ucraina, Portogallo, Usa, Brasile e India; 2.818 pellegrini nella giornata di martedì 28 con gruppi anche da Austria, Danimarca, Svizzera e Canada. Altre 2.508 persone nella giornata di mercoledì 29 maggio mentre nella giornata di ieri, giovedì 30 maggio 2.960 passaggi con gruppi provenienti da Germania, Francia, Polonia, Croazia, Svizzera, Armenia, Grecia, Lettonia, Olanda, Colombia, Messico, Canada, Stati Uniti, dalla Russia, dall’India e addirittura un gruppo di 13 pellegrini che sono giunti sino a qui dal Vietnam.
Nella Cappella della Reliquie nel 2018 sono transitate 1.215.961 persone, con un aumento di 32.196 unità rispetto all’anno precedente (1.183.765 persone), tornando quindi ai flussi del 2016, anno giubilare. Il giorno di maggiore affluenza alla Cappella del Tesoro è stato il 13 giugno, Solenne Festa del Santo, seguito dal 15 agosto, Assunzione di Maria Vergine, e 8 dicembre, Immacolata Concezione, ma il mese con più passaggi alla cappella è stato invece ottobre. Lo scorso anno sono stati registrati nella sacrestia del Santo 5.595 gruppi organizzati di pellegrini, per un totale di 247.250 persone da 82 nazioni, cinque Paesi in più del 2017. Di questi gruppi, 1.524 sono italiani, per un totale di 72.747 pellegrini, e 4.071 stranieri, per 174.503 persone. Per quanto riguarda i Paesi di provenienza, il più rappresentato è stato la Polonia. Al secondo posto la Francia, al terzo il Brasile, a seguire la Spagna e la Croazia in aumento proprio con lo scorso anno. Per la prima volta dalla Polinesia sono arrivati 16 pellegrini, uno dei gruppi più piccoli insieme a Santo Domingo (10), Benin (22) e Siria (40). Ma a pregare alla Tomba del Santo sono arrivati anche da Islanda, Venezuela, Estonia, Nuova Zelanda, Tailandia, Vietnam, Nigeria, Uganda. La classifica dei pellegrinaggi italiani per regione vede al primo posto sempre il Veneto (21.103 presenze in pellegrinaggi organizzati), la Lombardia (11.561), l’Emilia Romagna (6.928); la Toscana (4.805) e il Lazio, che con 3.876 ritorna tra le prime cinque regioni per provenienza dei pellegrini italiani. (I dati diffusi dai frati della Basilica).
Tutte le informazioni sugli appuntamenti della Tredicina sul sito: http://www.santantonio.org/it/content/al-la-tredicina-di-santantonio-2019. Si ricorda anche il ricco programma di celebrazioni del Giugno Antoniano 2019 sul sito http://www.santantonio.org/it/basilica. (foto di frati e fedeli davanti alla tomba del Santo).

Lascia una risposta