EVENTO PODISTICO: TREVISO MARATHON 2019

Sono al momento venti i paesi che saranno rappresentati alla Treviso
Marathon di domenica 31 marzo. Per la sedicesima edizione della 42,195
km della Marca arriveranno da tutto il mondo. Non solo da Austria,
Germania, Slovenia, Croazia, ma anche da Belgio, Repubblica Ceca,Slovacchia, Gran Bretagna, Irlanda, Spagna, Francia, Norvegia, Romania, Ungheria, Polonia e Svizzera. Oltre che dall’Europa, arriveranno partecipanti anche da altri continenti, come l’Asia (hanno già prenotato il pettorale dalla Cina e dalla Malesia), dall’America (in partenza dagli Stat Uniti) e dall’Africa, con diversi partecipanti dal Sudafrica. I più numerosi, una settantina, saranno i croati che arriveranno dalla capitale, Zagabria, la maggior parte per partecipare alla maratona, alcuni per partecipare alla Ten Miles, altri per accompagnare parenti e amici. “Saremo 53 podisti alla maratona e 6 alla Ten Miles, con una decina di accompagnatori” commenta Tamara Markotic, rappresentante del club. Per loro si tratta di un piacevole ritorno: avevano già partecipato in massa all’edizione 2017. “Due anni fa abbiamo potuto apprezzare la gara,
organizzata in modo eccellente e volevamo tornare – aggiunge Tamara –
arriveremo a Treviso nel primo pomeriggio quindi ci sarà anche il tempo perfare qualche giro turistico e una passeggiata nel centro storico. Non
vediamo l’ora poi di una bella cena italiana, con le specialità locali e il
vino”. A portare in giro per il mondo il “marchio” Treviso Marathon è Roberto
Girotto, responsabile dell’Expo in loco nei giorni della maratona ma anche
delle “uscite” promozionali nelle varie manifestazioni podistiche in Italia
e all’estero. “Nonostante siamo nell’era dei social network, esserci e
girare l’Italia e l’Europa per fare “pubblicità” alla Treviso Marathon, a
Treviso e alla Marca Trevigiana serve eccome – commenta Girotto – ti vedono,
chiedono, si ricordano della nostra maratona, apprezzano anche le altre
gare, con la Prosecco Run in testa. In Italia siamo sempre stati presenti
alle maratone della nostra regione, a Venezia, Padova e Verona, poi, fuori
regione, a Ravenna, Parma e Reggio Emilia, Firenze e Torino. Negli ultimi
anni molte anche le presenze anche all’estero, da Varsavia a Poznan, da
Praga a Lubiana, da Porto a Nizza per arrivare a Bruxelles. Tanto è
l’interesse, non solo per l’evento ma anche per tutto quello che
rappresentiamo, il nostro territorio con le sue bellezze e le sue ricchezze
enogastronomiche. È piacevole inoltre ricordare i tanti saluti da persone di
tutte le nazioni oltre ai veneti emigrati o gli italiani che lavorano
lontano da casa, che nel nostro stand si sono sentiti più vicini alla loro
terra d’origine”. Alla Treviso Marathon numero 16 ci saranno anche i muccati. Domenica 31 marzo 2019 insieme alla 42,195 km e alla Ten Miles (16 km circa) si terrà infatti la quinta edizione della MoohRun, la manifestazione ludico motoria organizzata da La Butto in Vacca con Maratona di Treviso. Due percorsi
aperti a tutti, alle famiglie, agli amanti delle passeggiate, del nordic
walking e del sano movimento all’aria aperta: uno di 7 chilometri che si si
svilupperà principalmente nel centro storico di Treviso e uno di 10
chilometri, pianeggiante e quasi completamente su asfalto che si snoderà in parte sullo stesso percorso della 16^ Treviso Marathon. Gli iscritti
viaggiano verso quota 1500, ma l’obiettivo è quello di arrivare a 3.000. La 16esima maratona trevigiana promette di essere una maratona “incantata”, grazie a un percorso scorrevole che vedrà maggiormente coinvolte la “Restera” e l’Alzaia del Sile con i loro suggestivi scorci, dalle passerelle sul “cimitero dei Burci” ai porticcioli di Casier e Casale sul Sile. Non mancherà inoltre il passaggio nel centro storico di Treviso, fra la Storia e l’arte delle sue signorili vie e piazze (foto arch.). Lo scorso anno, tra Gara Fidal e la MoohRun, non competitiva di 3,5 e 10 km, ci furono oltre 4.000 partecipanti e migliaia di volontari. (ODM).

Lascia una risposta