ENERGIE ALTERNATIVE. BARCA ELETTRICA SFILA IN CANAL GRANDE. SARA’ ESPOSTA A SALONE NAUTICO

La “Full electric Cargo 31”, l’ultima barca elettrica progettata dal Centro commerciale mondiale Progettazione Applicazione Energie Alternative di Piero Tosi, ha percorso il Canal Grande, facendo alcune tappe davanti alle sedi istituzionali (Comune di Venezia, Città Metropolitana e Regione Veneto). Sulla riva di fronte a Ca’ Farsetti è avvenuta la cerimonia di benedizione da parte di Don Dino Pistolato, alla presenza – tra gli altri – dell’assessore comunale ai lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, del capo di Gabinetto, Morris Ceron, di Piero Tosi e della sua squadra, nonché del direttore di Assonautica Venezia, Elena Magro, associazione che promuove e sostiene la mobilità sostenibile su acqua.(foto Venezia live). Zaccariotto ha dichiarato: “diamo il benvenuto a Piero Tosi e al suo equipaggio a bordo della Cargo 31 qui davanti al Comune di Venezia: questo è un progetto che riguarda l’ambiente, l’energia e la riduzione del moto ondoso, che consideriamo di grande importanza. Credo che le persone che, per amore della città e dell’ambiente, riescono a fare squadra, a fare proposte importanti e a realizzare progetti come questi, non possono che essere accolte con entusiasmo dalla città e dalle sue istituzioni”. L’imbarcazione (9 metri di lunghezza e poco più di 2 di larghezza) è stata ideata per contribuire ad alleggerire l’inquinamento acustico e ambientale nella laguna di Venezia. Realizzata in vetroresina, ha diverse caratteristiche innovative: è completamente elettrica, può navigare anche su bassi fondali e non fa onde di trascinamento. Inoltre ha un unico motore a poppa e le batterie (che sono ricaricabili e hanno un’autonomia di 12 ore) sono collocate sulla linea di fondo, elemento che permettere di guadagnare il 35% di volume per il carico di merci. Cargo 31 sarà esposta al Salone Nautico all’Arsenale.

Lascia una risposta