COSMESI NATURALE: IL CILE GIOCA LE SUE CARTE A COSMOPROF BOLOGNA

ProChile basa la sua strategia di internazionalizzazione considerando le nuove tendenze mondiali e le sempre mutevoli necessità dei consumatori. Per il 2019 le aziende cilene puntano senza dubbio sulla cosmesi naturale, registrando nuovi modelli di consumo, sempre più orientati verso prodotti bio e organici e concetti di ecosostenibilità. Dalla tavola alla cosmesi. La collettiva cilena porta a Cosmoprof (14-18/3) la forza della natura. Non solo, è interessante notare come l’industria della bellezza e quella alimentare siano molto legate. Una ricerca nazionale, condotta da GlobalData, ha infatti indicato che il 56% dei consumatori intervistati sono interessati ai prodotti cosmetici con ingredienti naturali proprio perché “se li puoi ingerire puoi applicarli sulla pelle”. Un input importante per questo paese che basa i principi dell’industria cosmetica sulla grande ricchezza del territorio: piante e fiori autoctoni, kilometri di coste che offrono alghe dai molteplici principi attivi ed elevata presenza di rame. Ingredienti ecologici, privi di sostanze chimiche e rispettosi dell’ambiente che sono diventati la base dell’innovazione cosmetica cilena.
Un trend che si consolida sempre di più grazie a piccole-medie imprese indipendenti che hanno sposato il concetto di cosmesi naturale. Una scommessa vincente che sta portando interessanti risultati sui dati esportazione, soprattutto verso Asia ed Europa. Prochile ha selezionato per Cosmoprof Worldwide Bologna 7 aziende che, nei loro prodotti, non utilizzano conservanti artificiali, componenti chimici, profumi sintetici, additivi o qualsiasi tipo di sostanze tossiche o potenzialmente nocive e non testati su animali. Nel padiglione 21 il Chile Country Pavilion (foto Cosmoprof).

Lascia una risposta