CORONAVIRUS. AGGIORNAMENTO PRESCRIZIONI A VENEZIA: BUONI SPESA, POLIZIA LOCALE, HERMITAGE, MASCHERINE E SPESA DOMICILIO

Nuovo aggiornamento “social” del sindaco Luigi Brugnaro nella Smart Control Room del Tronchetto ospite della diretta è stato Massimo Zanon, presidente di Confcommercio Venezia. La diretta del 3 aprle è iniziata con il ringraziamento del primo cittadino al museo Ermitage di San Pietroburgo e al suo direttore Mikhail Piotrovsky per la dedica a Venezia dello speciale in lingua italiana “Venezia nella Venezia del Nord. Canaletto, Marieschi e Guardi”, visibile su YouTube. I dati dei controlli della Polizia locale di giovedì 2 aprile: 157 persone identificate (in totale da inizio emergenza sono 2527), con 25 sanzioni (il totale diventa di 129 persone). Undici invece le attività commerciali sottoposte ad accertamento (447 in totale). Durante la diretta è stato dato conto anche dei risultati riguardanti il sequestro di stupefacenti fino al 15 marzo scorso: requisiti 2,5 chili di droga su 74 sequestri. Sono stati 24 gli assuntori segnalati alla Prefettura, con 10 pusher sorpresi in flagranza di reato. Sono stati 6 gli arresti. Un focus della diretta, con l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini, è stato dedicato anche alla presentazione di delle modalità individuate dall’Amministrazione comunale per assegnare i Buoni Spesa alle famiglie in difficoltà del territorio a causa dell’emergenza Coronavirus. Su Dime disponibile la lista con le Faq per avere chiarimenti sulle modalità di accesso al servizio e il loro utilizzo. Oltre ad altri chiarimenti su possibili dubbi. In merito alla nuova ordinanza regionale firmata dal presidente Luca Zaia nel primo pomeriggio di venerdi, che introduce delle prescrizioni per i mercati aperti o coperti (come la loro perimetrazione e un varco unico di ingresso e uno di uscita), il sindaco Brugnaro ha dichiarato che l’intento dell’Amministrazione è di ottemperare all’ordinanza garantendo, ove possibile, l’apertura delle strutture.  (pf Venezia live).

TOP

Lascia una risposta