COMPAGNIE AEREE. LA ROTTA PARIGI-VENEZIA FESTEGGIATO 60 ANNI

Air France e SAVE (gestore del Marco Polo) hanno festeggiato il 60/mo anniversario della rotta Venezia-Parigi. La storia di Air France a Venezia comincia nel giugno del 1962, quando la compagnia aerea francese ha iniziato ad operare la rotta con aerei ‘Caravelle’ in 1h35min. “Siamo orgogliosi di servire Venezia da ben 60 anni – ha affermato Stefan Vanovermeir, DG Air France KLM East Mediterranean – Questa tappa importante della nostra storia ben rappresenta l’importanza della Serenissima nel nostro network. Per Air France l’Italia è, se si esclude il mercato interno francese, il secondo mercato in Europa e Venezia è una delle nostre principali destinazioni italiane. Lo dimostra anche il fatto che Venezia sia stata recentemente scelta come una delle prime città europee ad essere collegata dall’Airbus A220, il nostro ultimo aeromobile medio raggio entrato nella flotta Air France”. “La lunga collaborazione tra Air France e l’aeroporto di Venezia riflette il forte legame che da sempre contraddistingue il rapporto tra le due città, al quale molto hanno contribuito i collegamenti aerei effettuati dalla compagnia – ha detto Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale e Marketing Aviation del Gruppo SAVE – Nel 2019, i voli tra Venezia e Parigi hanno trasportato oltre 800 mila passeggeri, a conferma della forte domanda di mercato che le due città sono in grado di generare sia per turismo, che per i viaggi d’affari. Le frequenze plurigiornaliere verso l’hub di Charles de Gaulle hanno inoltre consentito di sviluppare il flusso di passeggeri in prosecuzione verso l’ampio network intercontinentale di Air France”.
La linea Venezia-Parigi è stata inaugurata il 7 giugno 1962. La città lagunare veniva raggiunta con gli aerei ‘Caravelle’ di Air France, in 1h35 minuti, con 3 voli settimanali notturni: partenza da Parigi alle
23h40 ed arrivo all’aeroporto Marco Polo alle 1h15 del mattino. Il 13 luglio dello stesso anno, la compagnia aumenta da 3 a 6 i collegamenti settimanali. Tre voli rimangono notturni mentre per gli altri tre il decollo da Parigi era alle 16h10 con arrivo a Venezia alle 17h45.
La destinazione viene concepita inizialmente come scalo stagionale per poter servire una città di prestigio come Venezia, meta indiscussa di numerosissimi turisti da tutto il mondo. Il fascino della città, il terminal Air France a Piazza San Marco da dove si potevano accettare direttamente i passeggeri con i loro bagagli, il collegamento via mare attraverso motoscafi dedicati, fanno della Serenissima una destinazione d’élite che diventa velocemente il fiore all’occhiello delle destinazioni italiane di Air France. Nel luglio 1965, un battello rapido porta i passeggeri Air France direttamente da Piazza San Marco all’aeroporto. Il battello, che sostituisce il vaporetto, porta fino a 86 passeggeri, esattamente quanti ne può ospitare un Caravelle. Il tragitto in battello era di 25 minuti, facendo guadagnare 50 minuti di tempo ai passeggeri.
Durante l’inverno 1979/1980, Air France – ricorda una nota – collega quotidianamente Parigi a Venezia, sempre con aeromobile Caravelle. È l’estate del 1980 quando l’aeroporto di Venezia vede atterrare il primo Boeing 727 in provenienza da Parigi. Nel 1986 i collegamenti dalla capitale francese per la Serenissima sono operati con Airbus A310 e
Boeing B727. Air Inter, nell’ottobre 1990, apre una nuova linea quotidiana tra Parigi e Venezia per conto di Air
France. La città lagunare è quindi collegata a Parigi con 2 voli quotidiani, uno Air France ed uno Air Inter. Air France porta a 20 i voli settimanali Parigi-Venezia durante la stagione invernale 1995. Nel giugno del 1998, Air France inaugura un volo quotidiano Lione-Venezia. Il 29 marzo 1999, le frequenze quotidiane dei voli Air France per Parigi diventano cinque. Durante l’inverno del 2000, il collegamento tra la Ville Lumière e Venezia è assicurato con 6 voli quotidiani in Boeing B727 o Airbus A320. 12 novembre 2001: Alitalia e Air France concretizzano l’alleanza commerciale sui voli Italia-Francia. ( ph arch.).

Lascia una risposta