CLIMA E AMBIENTE: NOVECENTO BAMBINI E RAGAZZI ALLA PRIMA KIDS UNIVERSITY VENEZIA

Il campus scientifico di Ca’ Foscari in Via Torino, a Mestre, dal 22 al 26 maggio, accoglierà 900 bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, offrendo laboratori e lezioni interattive sui temi della sostenibilità tenuti da docenti cafoscarini ed esperti. Ha superato le aspettative l’adesione delle scuole alla prima Kids University Venezia, organizzata da Ca’ Foscari insieme a Pleiadi per coinvolgere i più giovani e renderli partecipi del significato e dell’importanza dell’Agenda 2030 dell’ONU, con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. L’iniziativa, è detto in una nota, rientra tra gli eventi del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2017, promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). “Con il progetto di Kids University Venezia i nostri docenti e ricercatori – insieme a esperti di altre importanti realtà che collaborano al progetto – si metteranno alla prova con classi di ragazzi e ragazze, bambini e bambine, offrendo lezioni sperimentali e interattive sul tema della Sostenibilità – ha illustrato Michele Bugliesi, Rettore di Ca’ Foscari. – Proporremo approfondimenti su cambiamenti climatici, biodiversità, consumo responsabile, tutela dell’ambiente, uguaglianza e diritti umani. Gli obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’ONU sono ambiti di punta della nostra Ricerca nonchè tematiche cruciali che riguardano la vita di ciascuno di noi e segneranno in modo particolare il futuro dei bambini e ragazzi di oggi”. Lucio Biondaro, direttore comunicazione scientifica di Pleiadi, ha aggiunto: «siamo felici che l’approccio e il metodo che stiamo diffondendo abbiano trovato un partner come Ca’ Foscari. Questo ci permette di continuare nella diffusione nazionale del progetto kids university: le nuove generazioni necessitano infatti di esperienze dirette e pratiche, quello che noi chiamo “immaginare con le mani”, per comprendere il loro futuro ma sopratutto per sviluppare quelle capacità di ragionamento di cui necessiteranno”. La cerimonia conclusiva di proclemazione sabato 27 maggio, (h 15.30) all’Auditorium Santa Margherita, dedicata ai giovani partecipanti e alle loro famiglie. Gli alunni porteranno il loro tòcco ‘fai da te’, realizzato con cartoncino colorato, e riceveranno dalle mani del Rettore il diploma di partecipazione. L’appuntamento è un’occasione in più per parlare di clima e ambiente, grazie anche alla presenza dei metereologi Andrea Giuliacci e Serena Giacomin, e alla selezione di corti provenienti dall’ultima edizione del “Think Forward Festival” della Fondazione Eni Enrico Mattei.

Lascia una risposta