CA’ FOSCARI: MEGA STUDENTATO A S.MARTA VENEZIA

Dopo 2 anni di lavori e’ in piena realta’operativa la nuova residenza studentesca Camplus a Santa Marta, inaugurata alla presenza del Sindaco Luigi Brugnaro, del Presidente INPS Pasquale Tridico e degli esponenti della Cassa depositi e prestiti, lo studentato più grande di Venezia. Con i suoi 650 posti letto, la struttura raddoppia l’offerta di alloggi per studenti universitari nella città, contribuendo in maniera significativa a colmare l’attuale gap che separa domanda ed offerta di soluzioni abitative a canone calmierato. Una nota di ca’Foscari e’spiegato che lo stidentatp si trova in un complesso di edifici storici situato in un’area il cui potenziale era finora rimasto inespresso e che l’intervento rappresenta un esempio di riqualificazione urbana unico nel suo genere, recuperando alcuni edifici risalenti all’inizio del Novecento che avevano la funzione di magazzini a supporto delle attività dell’adiacente Cotonificio. L’operazione è stata sviluppata sotto la spinta propulsiva dell’Università Ca’ Foscari Venezia, che ha indetto un bando di gara per l’affidamento in diritto di superficie 75ennale di un’area di sua proprietà parzialmente utilizzata per ospitare le attività dei dipartimenti scientifici, con l’obiettivo di realizzare una residenza e massimizzare la vocazione studentesca dell’area. L’iniziativa, del valore di circa 30 milioni di Euro, è stata realizzata dal Fondo Erasmo, fondo immobiliare dedicato al settore dell’housing temporaneo per studenti, gestito da Fabrica Immobiliare SGR e sottoscritto al 60% dal Fondo FIA (Fondo Investimenti per l’Abitare gestito da CDP Investimenti SGR del Gruppo Cassa depositi e prestiti) ed al 40% dal Fondo Aristotele (interamente sottoscritto da INPS). All’intervento pure un contributo del MIUR di circa 4 milioni di euro. La gestione della residenza è affidata a Camplus, primo provider di housing per studenti universitari in Italia, che oggi gestisce circa 9 mila posti letto in tutto il Paese ed è presente in 12 città italiane e in Spagna. Lo Studentato è costituito da un complesso di tre edifici, conosciuti come “Cubo”, “Parallelepipedo” ed “Edificio Sud”, in un’area originariamente nata per ospitare il Cotonificio Veneziano: l’intervento ne ha comportato il recupero, includendo operazioni di demolizione e ricostruzione. Uno spazio centrale verde rappresenta la cerniera tra i tre edifici e si caratterizza come percorso principale di ingresso e distribuzione di tutta la struttura. Il complesso, presidiato da reception 24 ore su 24, ospita 412 camere ammobiliate, dotate di angolo cottura e servizi indipendenti, zona notte ed angolo studio e servite da wi-fi gratuito. Camplus Venezia Santa Marta nasce con l’intento di favorire l’offerta di alloggi a canone calmierato agli studenti del capoluogo veneto: la Residenza riserva 82 posti letto agli assegnatari del bando Esu ed altri 250 a tariffe agevolate stabilite dal Contratto Abitativo Concertato del Comune di Venezia. Il Rettore dell’Università Ca’ Foscari Venezia Michele Bugliesi ha detto: “finalmente inauguriamo la prima residenza studentesca di Ca’ Foscari, un intervento che scrive una nuova pagina nella storia del nostro Ateneo e della città. Lo studentato di Santa Marta è infatti la residenza più grande di Venezia e permette già oggi a centinaia di studenti fuori sede di poter fruire della formazione universitaria vivendo in città e vivendo la città. Questo intervento, come altri che in questi anni abbiamo realizzato, dimostrano quanto l’università sia un attore essenziale per restituire a Venezia il suo ruolo di città moderna, centro di elaborazione di pensiero, nell’arte e nella cultura, e di sviluppo dei sistemi dell’innovazione per l’economia, l’industria, le nuove tecnologie, l’ambiente, la sostenibilità. Una città che sappia far crescere gli studenti e i ricercatori che scelgono le sue scuole e le sue università, accoglierli come nuovi residenti, e offrire loro un futuro e prospettive concrete e di vita personale e professionale. Grazie a tutti i partner che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto»
Il Direttore Generale di CDP Investimenti sgr, Marco Sangiorgio, afferma: “Lo studentato di Santa Marta è un’icona del filone di investimenti nello student housing in cui CDP ha già attivato circa 220 milioni di euro di risorse per 15 strutture nelle principali città universitarie, tra cui Milano, Torino, Venezia, Padova e Bologna per citare le principali e punta ad arrivare ad una ventina di insediamenti per oltre 350 milioni di euro. Si tratta di investimenti di particolare impatto sociale in quanto coniugano qualità, innovazione ed efficienza con l’esigenza di mantenere tariffe calmierate ed in linea con i budget familiari degli studenti fuori sede. L’accessibilità dell’offerta abitativa ed il sostegno alla formazione dei giovani sono pilastri dell’impegno di CDP per lo sviluppo sostenibile del Paese”. L’Amministratore Deleg. di Fabrica SGR, Giovanni Maria Benucci, sottolinea: “Siamo felici di consegnare alla Città questa nuova struttura, frutto di un’esperienza innovativa di partnership tra soggetti pubblici e privati per la realizzazione di nuovi alloggi per studenti a canoni calmierati. Un successo reso possibile grazie a tutti gli attori presenti in questa occasione, sotto il coordinamento del Fondo Erasmo, strumento efficiente e trasparente che sta realizzando un progetto nazionale di housing temporaneo da 120 milioni di euro che, auspichiamo, possa contribuire allo sviluppo del Paese partendo dalla formazione delle giovani generazioni”. “E’ un grande piacere e una sfidante responsabilità oggi inaugurare la Residenza Camplus Santa Marta – commenta Maurizio Carvelli, Fondatore e CEO di Camplus – che si caratterizza come un intervento di riqualificazione unico in Italia per la complessità, la qualità e la dimensione. Con i suoi 650 posti letto, va ad arricchire l’offerta abitativa per gli universitari che studiano a Venezia”. (foto CF. cerimonia inaugurale).

Lascia una risposta