ARTEPADOVA SI RICONFERMA CATALIZZATORE PER MERCANTI E COLLEZIONISTI

Dopo 4 giorni di grande interesse di pubblico e soprattutto di collezionisti chiusa l’ edizione di ArtePadova, mostra- mercato di arte moderna e contemporanea che la società padovana Nef – Nord Est Fair ha organizzato alla fiera, in contemporanea ad Antiquaria Padova che invece prosegue fino a domenica 21 novembre. “La soddisfazione è stata grande – ha detto Nicola Rossi, organizzatore e curatore della prestigiosa rassegna – perché siamo riusciti a portare a Padova opere e artisti di un livello perfino superiore alle edizioni pre- Covid. Il che significa che non solo i galleristi 9hanno rinnovato la fiducia a questa rassegna e credono nella capacità che questi eventi hanno nell’attrarre compratori importanti, ma anche che il mercato risponde con rinnovato interesse alla qualità delle proposte presenti. ArtePadova si riconferma più di prima un catalizzatore sia per i mercanti d’arte sia per quanti si avvicinano al moderno e al contemporaneo come appassionati e collezionisti, ma anche come investitori”. Nelle giornate fitte di opere (oltre 15.000), di conferenze (23) e di incontri con i 300 importanti galleristi di 12 regioni più altri giunti dalla Gran Bretagna, e con molti artisti presenti accanto ai loro lavori, l’esposizione ha proposto gli autori più conosciuti a livello internazionale. Si sono così viste da vicino opere di Yakoi Kusama la più celebre artista vivente, di Picasso, De Pisis, Rosai, Guttuso, Andy Warhol, Chagall, Ligabue, Sironi, Giò Pomodoro, Balla, de Chirico, Guidi, Morandi, Vedova, Mimmo Rotella, Hartung, Capogrossi, Boetti, Fontana, Campigli, Utrillo, Wang Yigang e molti altri. In pratica le espressioni di movimenti come Futurismo, Informale, Spazialismo, Astrattismo, Post Impressionismo, Metafisica, Realismo, Espressionismo, Pop Art, Nouveau Réalisme Europeo, Minimalismo, Realismo Espressionista, Optical, Arte Povera, Transavanguardia, Surrealismo, Neoespressionismo, Pittura Analitica, Transrealismo. Un’altra sezione espositiva – Contemporary Art Talent Show – ha dedicato due padiglioni agli artisti emergenti e ai loro lavori dal prezzo inferiore ai 5.000 euro. In quest’ambito domenica 14 nov.sono stati assegnati i premi Contemporary Art Talent vinto da Laura Serafini di Arezzo (intervenuta con una collettiva di artisti aretini) con In-Afferrabile Spazio Tempo e il Premio Banca Mediolanum assegnato a Maria Stefania Fuso di Foligno (Pg) per il dittico Laudato si’ Frate vento. Da qualche anno ArtePadova ha sdoganato il fumetto inserendolo nel “dizionario” artistico e per questo sono state esposte alcune tavole di Tex disegnate da Fabio Civitelli. Si è vista anche una mostra di 30 foto realizzate da Red Ronnie a personaggi del mondo dello spettacolo e una personale pittorica di Ivan Cattaneo.ArtePadova e Antiquaria Padova sono patrocinati da Comune e Provincia di Padova e hanno come sponsor Banca Mediolanum. (ph arch.).

Lascia una risposta