ARTE MODERNA. EVENTI A MUSEO CHIUSO ALLA GUGGENHEIM

Ami l’arte e credi nell’importanza di sostenerla? Maggiormente ora che i luoghi della cultura continuano a rimanere chiusi, puoi farti portavoce di uno dei musei più importanti in Italia per l’arte moderna e contemporanea. Ti invitiamo a unirti all’affiatata comunità degli Amici della Collezione Peggy Guggenheim, attenti e fedeli sostenitori del museo: amanti dell’arte o curiosi di saperne di più, famiglie, bambini, giovani adulti in cerca di ispirazione, entusiasti partecipanti e ambasciatori delle tante attività che la Collezione continua a ideare, anche a museo chiuso. Questo è il momento migliore per associarsi, approfittando da aprile al 31 maggio di una riduzione del 20% su tutti i livelli associativi degli Amici della Collezione. Ad attenderti un fitto calendario di attività che spazia da visite virtuali a mostre nazionali e internazionali a incontri con curatori e specialisti del settore, fino a lezioni di storia dell’arte online e workshop per adulti e bambini. Inoltre, non appena sarà possibile viaggiare, con la Membership Card l’ingresso a Palazzo Venier dei Leoni è illimitato, così come ai musei Guggenheim di New York e Bilbao e ad almeno altri dieci musei di arte moderna e contemporanea in Italia. Ad aprile il ciclo Sotto la lente, che affronta i segreti delle tecniche pittoriche e degli interventi di conservazione su alcuni capolavori del XIX e XX secolo, attende i soci con due appuntamenti. Il 14 aprile alle 19 su Zoom, Paola Borghese, restauratrice presso la Pinacoteca di Brera, Milano, ci porterà a scoprire I Pascoli di primavera (1886) di Giovanni Segantini e la pittura divisionista en plein air, mentre il 28 aprile, Luciano Pensabene Buemi, conservatore alla Collezione Peggy Guggenheim, racconterà cosa si cela dietro all’arte di Pablo Picasso attraverso due celebri capolavori della Collezione: Il poeta, 1911, e Sulla spiaggia,1937. Sempre ad aprile, prende il via In&Out, ciclo di laboratori per famiglie dedicati ai possessori della Family Card e resi possibili grazie al sostegno de Il Gufo. Sono tre gli incontri, tra aprile e giugno, che si svolgeranno da remoto e in presenza, se la situazione lo permetterà, volti ad analizzare le relazioni tra interno ed esterno, chiuso e aperto, interiorità ed esteriorità, privato e pubblico. L’obiettivo è indagare quanto c’è “dentro e fuori” di noi a livello fisico, emotivo, spaziale, architettonico e relazionale. Si comincia sabato 17 aprile con Input&Output, laboratorio su Zoom a cura di Fablab Venezia – digital fabrication & social innovation, che invita bambini e genitori a sperimentare la modellazione digitale e il funzionamento della stampante 3D. Si prosegue l’8 maggio con Inside&Outside, workshop che si svolgerà sull’isola della Certosa, Venezia, a cura di Isabella Moro e dedicato al contatto tra bambino e genitore per favorire la riscoperta del tatto. Infine il 5 giugno il laboratorio Indoor&Outdoor, a cura dell’area Educational de La Biennale di Venezia, si terrà proprio ai Giardini della Biennale. E perché non approfondire la conoscenza dell’arte imparando anche l’inglese? Ecco allora il programma che fa per te! Da segnare in agenda due incontri in lingua inglese in diretta su Zoom: il 12 aprile alle 19 Sophia Berry Lifschitz, curatrice del Tel Aviv Museum Of Art, accompagnerà i soci alla scoperta della collezione soffermandosi anche su alcune delle opere donate al museo dalla stessa Peggy Guggenheim. Altri eventi a maggio e giugno.(ph Matteo De Fina).

Lascia una risposta